martedì 21 aprile 2009

Cervia-Milano Marittima: il modello Dubai non potrà funzionare

Dubai

A Dubai "l’estate scorsa, all’International Airport, atterrava un aereo pieno ogni tre minuti e tutti i giorni venivano registrati 15 mila nuovi visti d’ingresso. I cantieri lavoravano 24 ore su 24, impegnando il 20% di tutte le gru del pianeta e i paperoni correvano a comprarsi il loro posto al sole «tax free». Accadeva sei mesi fa, ma sembra un’altra vita. Oggi la recessione è tutta in un numero: -50%, quanto sono crollati improvvisamente i prezzi degli appartamenti nell’esclusivo resort di Palm Jumeirah. «La crisi? L’ho vista dalla finestra dell’albergo osservando il cantiere di Palma Deira, uno dei tre arcipelaghi artificiali: non c’era il solito viavai di camion e betoniere, regnava un silenzio irreale - racconta un commerciante di gioielli milanese, rientrato ieri mattina da un viaggio di lavoro negli Emirati - Sui giornali locali si parla di un crollo del 15% del turismo e del 30% nel commercio, le banche stanno rinegoziando i mutui." leggi tutto. (Tratto dalla Stampa.it del 7/2/2009)

I decisori politici che sono convinti che il settore del lusso e gli alberghi a 5 stelle potranno essere la risposta alla crisi e l'assicurazione per il turismo di Cervia Milano Marittima, dovranno assumersi le proprie responsabilità. Il modello sembrerebbe non funzionare nemmeno a Dubai.

Molti cittadini di Cervia sono preoccupati. L'amministrazione comunale, da quanto si legge sulla stampa locale, potrebbe permettere la costruzione di "ancora" nuovi alberghi a 5 stelle nelle rare aree di pregio non edificate in prima fascia, utilizzando ancora nuove varianti al PRG. Si tratta infatti di aree, che erano state saggiamente destinate dai precedenti amministratori a scopi diversi dall'edificazione.

Da noi l'ambiente naturale di grande pregio deve essere conservato come migliore assicurazione per il futuro. Se i decisori politici seguiranno la strada delle varianti al PRG e dell'edificazione fine a se stessa, i cittadini saranno costretti a manifestare il proprio civile, pacifico, ma determinato dissenso. Il blog, senza bandiere nè colori, sosterrà.
Cervia-Milano Marittima non è Dubai!

5 commenti:

Anonimo ha detto...

Uniamoci!

Cittadino Cervese ha detto...

Ormai con le parole ti raccontano quello che vogliono. Sotto la parola riqualificazione alberghiera sembra proprio che vi siano interessi mooolto importanti.

Anonimo ha detto...

Cosa dite se organizziamo una raccolta firme?

Lavoceromagnola ha detto...

Il mio contributo:
http://www.youtube.com/watch?v=Wah9VVD3Ptw&feature=channel_page

luca ha detto...

Ragazzi come è cambiata dubai in pochi mesi..
la dubai "vecchia"...quella del sogno che si è infranto e della bolla esplosa non tornerà mai più!GAME OVER!!
Torno da dubai dopo una settimana con 2 italiani che hanno dato caparra per comprar casa, ma che non avranno mai quanto comprato.
Tutti glòi edifici che non hanno raggiunto il 60% della loro realizzazione sono stati abbandonati.
La torre che stavano costruendo (a proposito, Armani non ha comprato un bel nulla! Solo gli sprovveduti hanno perso i loro soldi a Dubai)è stata fermata.Prima rimandata al 2010 ed ora a data da destinarsi!
Dubai sta vivendo una crisi devastante.
Appartamenti che 8 mesi fa mi proponevano a 600mila dollari, ora sono in vendita a circa 250 mila. Sarebbe il momento di comprare, ma qui non siamo a Miami, passata la crisi non resterà più nulla!
La popolazione di dubai (all'87% composta da pakistani ed indiani) sta abbandonando la città non essendoci più lavoro.Ragazzi chi come me c'è stato 4 volte negli ultimi anni e si era entusiasmato si è dovuto ricredere! Le agenzie immobiliari americane stanno chiudendo tutte una dopo l'altra.
Quelle italiane continuano imperterrite a proporre appartamenti che non consegneranno mai e lo sanno pure! Beh, a differenza di quelle americane, quelle italiane non rischiano nulla! non sono soggette alla legge italiana e quindi non rischiano la truffa ai propri clienti!
Per vacanza (magari breve visto che costa molto molto più di località simili ed anche più belle) resta una meta da vedere, ma per gli investimenti state molto molto attenti e soprattutto recatevi sul posto a visitare ed a verificare tutto ciò che vi promettono! E non prendete una fidejussione di 1 anno!!!Chiedetela per tutta la durata della locazione e vedrete che belle reazioni....
meditate gente meditate...